imgp1311.jpg imgp1309.jpg img_2995.jpg imgp1330.jpg imgp1098.jpg

Atti dei Convegni

"Il CAI e i Parchi"

Copertina Atti convegno
Per il download degli Atti, clicca qui



"La figura del Capogita
nelle gite sociali del CAI"


Copertina Atti convegno
Per il download degli Atti, clicca qui

Sito realizzato da

MF_Web Solutions | Siti web, Indagini online, Cartografia

Tot. visite contenuti : 305190
Messaggio
  • Utilizzo dei cookie

    Questo sito utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti l'installazione dei cookies, sul tuo dispositivo.

    Maggiori info

    Guarda l'e-Privacy Directive Documents

Chi siamo PDF Stampa E-mail

Il Gruppo Regione Liguria nasce nel 2006 a seguito della regionalizzazione del raggruppamento LPV (Ligure-Piemontese-Valdostano) che in precedenza riuniva le tre regioni su basi di prossimità geografica, omogeneità culturale ed ambientale. Tale nuova ripartizione rispondeva anche all'esigenza di attuare un decentramento amministrativo ritenuto più agile nell'assunzione delle decisioni e nella gestione dei rapporti con le autorità istituzionali locali.

Uno degli scopi del Gruppo regionale è infatti quello di mantenere i contatti con le Istituzioni Regionali e Provinciali, con la Sede Centrale e con le varie Stazioni del Soccorso Alpino operanti sul territorio ligure; svolge inoltre un'attività di coordinamento con le Sezioni, raccogliendo da queste le istanze di carattere territoriale, facendole proprie e promuovendo iniziative volte a far conoscere il Sodalizio;  fornisce infine la consulenza teorica e pratica in opere di salvaguardia e manutenzione della rete dei sentieri esistenti sul suo territorio,  attiva iniziative per il rispetto e la  conservazione dell’ambiente e promozione della cultura alpina in tutti i suoi aspetti.

La Liguria vanta 18 Sezioni e 7 sottosezioni con circa 11.500 soci.

I rifugi posseduti dalle Sezioni della Liguria sono 21 di cui 3 bivacchi.

Gli ambiti nei quali il Gruppo Regionale svolge la propria attività  riguardano la conoscenza della montagna dal punto di vista geografico, geologico, antropologico e culturale, mediante l’organizzazione di  conferenze, laboratori, workshop, incontri con insegnanti e studenti.  Inoltre organizza corsi volti alla formazione di figure, cosiddette "titolate", cioè istruttori nelle varie discipline praticate nel Sodalizio: alpinismo, arrampicata, sci-alpinismo, speleologia, alpinismo giovanile, cicloescursionismo e sci di fondo escursionistico.

In alcune Sezioni sono anche svolte attività con i bambini più piccoli insieme ai loro genitori e in collaborazione con Associazioni che operano a supporto di portatori di handicap o malattie invalidanti.