Responsabilità e prudenza nella Fase 2 in montagna

"Quello che dal 4 maggio è consentito praticare è un’attività sportiva o motoria individuale o insieme a una persona convivente, sempre nel rispetto di distanze e, in alcune regioni come Lombardia e Piemonte, con le mascherine. Il punto importante è che, in risposta al quesito della lettera che ho mandato i giorni scorsi al Presidente del Consiglio Conte, l’attività sportiva o motoria in questione può essere praticata con l’unico limite territoriale della regione in cui ci si trova. Altro aspetto importante è che si potrà raggiungere la località nella quale praticarla con mezzi pubblici o mezzi propri". Con queste parole il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti ha iniziato, ieri, la seconda conversazione in diretta Instagram con l'alpinista valdostano Hervé Barmasse.

Continua a leggere su www.cai.it